Business Match, Apindustria fa da ponte tra Brescia, India, Balcani e Messico

Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia quasi pieno, oggi, per la terza edizione Brixia Business Match di Apindustria: incontro dedicato alle opportunità all'estero per le imprese bresciane

0
Il presidente di Apindustria Douglas Sivieri al Business Match di Apindustria, in Loggia, foto at
Il presidente di Apindustria Douglas Sivieri al Business Match di Apindustria, in Loggia, foto at

Salone Vanvitelliano di Palazzo Loggia quasi pieno, oggi pomeriggio, per la terza edizione Brixia Business Match di Apindustria: incontro dedicato alle opportunità all’estero per le imprese bresciane. A prendere la parola – dopo il saluto del sindaco (che ha sottolineato importanza dei corpi intermedi) – è stato il presidente di Api , che ha subito passato la parola al suo vice Alessandro Orizio.

Orizio ha presentato le peculiarità dell’edizione 2018 del match tra imprese, sottolineando in particolare le nuove prospettive economiche delle aziende bresciane in , Messico e Balcani. L’ bresciano, nel 2017, ha superato quota 15 miliardi di euro (+ 8,8 per cento sul 2016) e la tendenza del 2018 è positiva.

“La quota dell’export bresciano è superiore ad alcuni stati sovrani”, ha sottolineato Stefano Vittorio Kuhn, direttore macro area territoriale Brescia e Nord Est di Ubi Banca. “Il nostro prodotto quando mette in atto processi che uniscono pubblico e privato fa invidia a tutto il mondo”, ha quindi aggiunto l’assessore regionale alle Attività Produttive .

Dalle 16.15, poi, si sono aperti i focus tematici a partire da quello sull’India, con il console generale a Milano Charanjeet Singh e il presidente della Camera di Commercio indiana per l’Unione europea Sir John Martin Thomas, che ha sottolineato come uno dei problemi principali della presenza italiana nel paese asiatico è quello dell’assenza del sistema paese a supporto delle aziende (a differenza, ad esempio, della Francia). A seguire i lavori hanno riguardato i mercati della Repubblica Serba di Bosnia ed Erzegovina (con Milan Bastinac, sottosegretario all’Industria e alle attività produttive) e del Messico (con il console generale a Milano Marisela Morales e il consigliere commerciale di Promexico Oscar Camacho).

A chiudere, questa sera, gli interventi di Paolo Vitali sul sostegno del sistema bancario alle imprese e il focus sul settore moda con Cesare Ferrari, amministratore delegato di Doratex Srl. Le conclusioni saranno fatte dal presidente nazionale di Confapi Maurizio Casasco.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome