Class action contro Trenord e Trenitalia: salgono a 200 le adesioni

La raccolta firme sta continuando in tutte le principali città lombarde. E stamattina - come si legge sul gruppo Facebook ufficiale dei pendolari arrabbiati - un avvocato del comitato promotore ha seguito la raccolta delle firme in due bar della zona della Stazione

0

E’ salito a circa 200, in un mese di lavoro, il numero dei pendolari che ha deciso di aderire alla richiesta di class action contro Trenitalia e contro Trenord per ritardi e disservizi di ogni genere sui treni della rete lombarda.

La raccolta firme sta continuando in tutte le principali città lombarde. E stamattina – come si legge sul gruppo Facebook ufficiale dei pendolari arrabbiati – un avvocato del comitato promotore ha seguito la raccolta delle firme in due bar della zona della Stazione (l’Olimpian e il G&G). Ma presto seguiranno nuove occasioni.

All’iniziativa possono aderire tutti coloro che sono in possesso di un abbonamento Trenitalia Frecce o Regionale per la tratta tra Milano e Verona. L’adesione passa attraverso la sottoscrizione di una procura autenticata da un avvocato, a cui vanno consegnate le fotocopie dell’abbonamento. Per ulteriori informazioni è possibile mandare una mail a [email protected] oppure visitare il gruppo Facebook #sbiancalafreccia.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome