Flussi di voto: Del Bono vale 10.000 voti, Lega giù, dimezzata Fi, M5S a meno 15mila

Il Pd ha confermato tutti i voti ottenuti alle elezioni politiche del 4 marzo, ma con Del Bono ha guadagnato oltre 10mila voti. Mentre il centrodestra ne ha persi altrettanti, passando dai 41.700 voti ottenuti alla Camera da Simona Bordonali ai 31,2mila ottenuti da Paola Vilardi in città

0
Del Bono intervistato da LA7, foto BsNews.it
Del Bono intervistato da LA7, foto BsNews.it

Il Pd ha confermato tutti i voti ottenuti alle elezioni politiche del 4 marzo, ma con Del Bono ha guadagnato oltre 10mila voti. Mentre il centrodestra ne ha persi altrettanti, passando dai 41.700 voti ottenuti alla Camera da Simona Bordonali ai 31,2mila ottenuti da Paola Vilardi in città. E’ questo uno dei dati più significativi delle elezioni comunali di Brescia del 10 giugno, che – se paragonati a quelle delle precedenti votazioni – confermano l’effetto Del Bono, ma testimoniano soprattutto il crollo verticale di Forza Italia e M5S.

Il calo più significativo, come noto, è stato quello dei votanti, passati da 107496 a 77587.

Nel centrosinistra – secondo quanto emerge dal confronto – il Pd è passato dal 26,6 al 35, ma ha mantenuto i voti assoluti (anche se contando le civiche la crescita potrebbe essere molto maggiore). Mentre nel centrodestra la Lega ha tenuto in termini percentuali, ma in termini assoluti ne ha perso oltre 5mila elettori ed è passata da 23.400 a 18.700 voti e Forza Italia è crollata da 12.530 a 5.800 voti (dall’11,7 per cento al 7,6).

Ma il vero tracollo è stato quello dei grillini, passati da 19mila a 4.400 voti. Molti non hanno votato, ma tanti altri – dati alla mano – hanno scelto Del Bono.

ELEZIONI DELLA CAMERA DEL 4 MARZO 2018 (CITTA’ DI BRESCIA)

A marzo, in città, la leghista Simona Bordonali aveva ottenuto 41,793 voti, il 41 per cento, la Lega 23.462 (23 per cento), Forza Italia 12.530 (12,3 per cento), Fratelli d’Italia 4862 (4,8 per cento), Noi con l’Italia 939 (0,9 per cento).

Molto staccato Antonio Vivenzi (Pd) con 33.595 (32 per cento), composti da: Pd 26999 (26,6), + 4.604 (4,5), Italia Europa Insieme 559 (0,55), Civica Lorenzin 498 (0,49).  Mentre il grillino Girgis Sorial aveva ottenuto 19.070 voti (18,2) e Liberi e Uguali era arrivata a quota 4.804 (4,5). Briciole per tutti gli altri.

ELEZIONI DEL COMUNE DI BRESCIA DEL 10 GIUGNO 2018

In queste votazioni Emilio del Bono ha ottenuto 44237 voti (53,9 %), con il Pd a 26.864 (34,6) la Civica Del Bono a 5177 (6,7), la Castelletti a 4320 (5,6), la Civica Brescia 2030 a 1712 (2,2) e 2511 (3,2)

Paola Vilardi si è fermata a quota 31294 (38,1%),con i 5867 di Forza Italia (7,6) e i  18758
(24,2%) della Lega. L’Udc è arrivata a 750 (1) e Fratelli d’Italia a 2560 (3,3), mentre la Civica X Brescia è scesaa a 1450 (1,9).

Infine il terzo incomodo, Guido Ghidini, che non ha ottenuto più di 4478 voti (5,5).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome