Clara Mottinelli confermata alla guida di Federfarma Brescia

Clara Mottinelli: "La farmacia italiana gioca da tempo un ruolo fondamentale nel Sistema sanitario nazionale in quanto presidio del territorio e sua porta d’accesso"

0
Clara Mottinelli - presidente Federfarma Brescia
Clara Mottinelli - presidente Federfarma Brescia

Nei giorni scorsi sono stati rinnovati all’unanimità tutti gli organi di Atf Federfarma Brescia, l’associazione dei 360 titolari di farmacia di città e provincia, a partire dall’esecutivo territoriale, composto da quaranta titolari in rappresentanza di tutto il territorio provinciale, fino al consiglio di presidenza e alla presidenza stessa.

Alla del sindacato è stata riconfermata Clara Mottinelli, in carica da nove anni.

Il consiglio

Novità si sono invece registrate nella composizione del consiglio, nel quale sono entrati due nuovi consiglieri: Roberta Rossi e Anna Maria Zerbio, che lavoreranno al fianco del segretario Marco Belloni, del vicepresidente Francesco Paracini, del tesoriere Mario Fossati e dei consiglieri Emilio Fabiani, Giuseppe Isoli e Antonio Marinelli.

“La farmacia italiana gioca da tempo un ruolo fondamentale nel Sistema sanitario nazionale in quanto presidio del territorio e sua porta d’accesso – dichiara Clara Mottinelli -. In questo momento economico e legislativo la nuova farmacia può e deve giocare la sua grande opportunità quale azienda che produce salute in termini di riduzione degli sprechi, degli accessi inappropriati al pronto soccorso e dell’ospedalizzazione, assumendo un ruolo importante nella presa in carico del paziente cronico, per aumentarne l’aderenza terapeutica. Accanto a questa opportunità c’è però il rischio di una marginalità professionale e sociale: è qui che si inserisce il sindacato, quale motore d’innovazione, per far crescere dal punto di vista culturale e di sistema le farmacie bresciane”.

Il programma per il triennio

Nel prossimo triennio Federfarma Brescia sarà impegnata su più fronti, sia a livello provinciale che regionale e nazionale (ricordiamo che Clara Mottinelli è anche presidente delle farmacie rurali della Lombardia e membro del Comitato delle regioni di Federfarma nazionale). I progetti (o, meglio, i “cantieri”) da portare avanti parlano di farmacia dei servizi, del nuovo modello di gestione della cronicità, di nuova remunerazione del farmaco, di aderenza terapeutica, di fascicolo sanitario elettronico e di rete delle reti. “Nei tre anni di lavoro che abbiamo davanti – prosegue la presidente di Federfarma Brescia – dovremo sviluppare e applicare tutti questi interventi, lavorando molto sul territorio provinciale per far capire dove sta andando la nostra professione e come dovremo operare”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome