Prima i furti sul treno, poi prende a calci la volante: arrestato 28enne rumeno

L'uomo, approfittando del buio, aveva fatto visita a diversi scompartimenti, rubando 500 euro, un computer portatile e diversi telefonini

1
Volante Polizia
Volante Polizia

Un cittadino rumeno di anni 28, senza fissa dimora e con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dalla Polizia di Desenzano del con l’accusa di aver commesso diversi furti ai danni di stranieri lungo un treno partito da Vienna con destinazione .

L’uomo, approfittando del buio, aveva fatto visita a diversi scompartimenti, rubando 500 euro, un computer portatile e diversi telefonini. Ma una delle vittime, mentre il treno si trovava in prossimità della stazione di Desenzano, si è accorta del furto e ha avvisato il capotreno, indicando come possibile responsabile un uomo che di notte era entrato nel suo scompartimento con la scusa di chiedere informazioni.

L’uomo, che nel frattempo era sceso dal treno, è stato fermato nelle vicinanze della stazione dalla Polizia. Durante il tragitto verso la questura ha anche dato in escandescenze, colpendo ripetutamente il finestrino della volante con calci e pugni. Per questo è stato arrestato con le accuse di furto aggravato, danneggiamento aggravato e resistenza a pubblico ufficiale. Portato nel Carcere di Canton Mombello è stato poi processato per direttissima e condannato alla pena di 1 anno e 8 mesi di reclusione.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome