Brescia, deleghe: Del Bono conferma lo Sport a Benzoni e la Sanità alla Albini

Dopo la nomina degli assessori il Sindaco di Brescia ha conferito due incarichi a consiglieri comunali, in continuità con l’esperienza precedente

0
Da sinistra: Fabrizio Benzoni, Laura Castelletti ed Emilio Del Bono, foto da Facebook
Da sinistra: Fabrizio Benzoni, Laura Castelletti ed Emilio Del Bono, foto da Facebook

Dopo la nomina degli assessori il Sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, ha conferito due incarichi a consiglieri comunali, in continuità con l’esperienza della precedente amministrazione, per integrare la propria squadra.

A Fabrizio Benzoni sono state delegate le funzioni relative all’elaborazione di proposte inerenti attività, iniziative e manifestazioni sportive. Resta in carico al Sindaco la competenza della presentazione di progetti in tali materie agli organi collegiali.

Fabrizio Benzoni è nato a Brescia il 4 febbraio 1985 e si è laureato in Ingegneria Gestionale all’ degli Studi di Brescia nel marzo del 2011, con una tesi sull’Urban Center di Brescia. Il 21 aprile del 2016 aveva ricevuto la delega dal Sindaco per le medesime funzioni.

A Donatella Albini è stato conferito, e confermato, l’incarico di elaborare proposte relative ad attività del Comune in materia di politiche della sanità, avendo come referente l’Assessore Marco Fenaroli.

Donatella Albini è nata il 5 settembre 1954 a Brescia, ove risiede tuttora. Sposata, madre di due figli. Laureata in medicina e chirurgia e successivamente specializzata in ostetricia e ginecologia presso l’università degli studi di Milano già nella scorsa legislatura ha ricoperto il medesimo incarico.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome