Faceva fare pipì al cane sullo zerbino dei vicini: il Questore lo ammonisce

L'uomo era stato colto anche a spruzzare un pericoloso diserbante nelle aree verdi: in caso di reiterazione dei comportamenti rischia l'arresto

1
Stalking, foto generica
Stalking, foto generica

Un uomo di 40 anni è stato ammonito dal Questore di Brescia per stalking condominiale, reato che riguarda chi pone in atto comportamenti molesti e persecutori nei confronti dei vicini di casa, tanto da ingenerare in loro un grave stato di ansia e paura costringerli a cambiare le proprie abitudini di vita.

L’uomo, residente in un palazzo della provincia, aveva infatti messo in essere una serie di comportamenti minacciosi e pericolosamente provocatori. Ad esempio imbrattava gli zerbini dei vicini di casa con gli escrementi del proprio cane. Ma non solo. Il 40enne spruzzava un diserbante vietato nelle siepi e nel prato dei vicini: una sostanza altamente nociva che aveva perfino bruciato l’erba del prato.

Numerose le segnalazioni dei vicini, che sono riusciti anche a immortalarlo in qualche occasione. Le successive analisi di laboratorio hanno confermato quanto avvenuto. Inutili i richiami a rispettare le regole. Per questo il personale della Divisione Anticrimine della Questura di Brescia, dopo accurati riscontri e colloqui con i singoli condomini, ha istruito il provvedimento di ammonimento firmato dal Questore. In caso di reiterazione dei comportamenti il 40enne rischia ora l’arresto.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome