Stalking, a Brescia ogni mese nove ammonizioni del questore

In 23 dei 51 casi, la sola comunicazioni di avvio del procedimento è stata sufficiente a far desistere lo stalker

0
Fenomeni come aggressioni, rapine, sicurezza e stalking sono sempre più al centro del dibattito
Fenomeni come aggressioni, rapine, sicurezza e stalking sono sempre più al centro del dibattito

La Questura di Brescia, dall’inizio del 2018 ad oggi, ha avviato 51 procedimenti amministrativi – una media di quasi 9 al mese – finalizzati all’emissione di provvedimenti di ammonimento. Uno strumento amministrativo adottato per lo più per contrastare il reato di stalking.

In 23 dei 51 casi, la sola comunicazioni di avvio del procedimento è stata sufficiente a far desistere lo stalker o famigliare maltrattante dalla sua azione e, dunque, i procedimenti effettivamente sfociati in provvedimento di Ammonimento del Questore sono stati 28.

22 di questi sono stati emessi in contrasto a casi di stalking legato a motivazioni sentimentali, 4, invece, per stalking condominiale (come nel caso di un uomo che tormentava i vicini di casa). In tutti i casi, lo ricordiamo nel caso di commissione del reato di cui all’art. 612 bis del Codice Penale, la pena prevista è aumentata ed è obbligatorio l’arresto in flagranza, cioè senza la necessità di ulteriore segnalazione o denuncia da parte della vittima.

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome