Rubano 250 chili di rame da un’azienda: arrestati italiani insospettabili

Uno fa l'allevatore, l'altro il consulente commerciale. Ma evidentemente avevano pensato di arrotondare i guadagni con un sistema più facile

0
Cavi di rame, foto generica
Cavi di rame, foto generica

Uno fa l’allevatore, l’altro il consulente commerciale. Ma evidentemente avevano pensato di arrotondare i guadagni con un sistema più facile, mettendo a segno un furto quasi a colpo sicuro che avrebbe potuto valere oltre mille euro.

I due hanno preso di mira un’azienda di Montichiari fallita e affidata a un curatore. Approfittando del fatto che fosse vuota, quindi, si sono introdotti e hanno iniziato ad asportare tutte le componenti in rame: grondaie, quadri elettrici e cavi. In tutto erano riusciti ad accantonare circa 250 chili di metallo, che sul mercato vale tra i 2 e i 5 euro al chilogrammo.

Purtroppo per loro, però, qualcosa è andato storto e – in seguito alla segnalazione di un residente della zona – sono stati sorpresi dagli agenti della Polizia locale monteclarense mentre cercavano di portare a compimento il furto. Il 38enne e il 44enne sono stati arrestati.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome