Incendio in oratorio, denunciati due giovani: è stato un atto vandalico

Adifferenza di quanto ipotizzato inizialmente, non si sarebbe trattato di un'azione discriminatoria nei confronti di alcuni richiedenti asilo

0
Polizia
Polizia, foto generica

La Polizia ha rintracciato i responsabili dell’incendio avvenuto lo scorso 26 maggio al centro sportivo dell’oratorio parrocchia Maria Madre della Chiesa nel quartiere Casazza, in città.

Le indagini sono state coordinate dal sostituto procuratore del Tribunale di Brescia Giulia Guccione e da quella del tribunale dei minori Lara Ghiardi. Per il rogo alla sede del gruppo sportivo Casazza sono indagati un 18enne e un 16enne, entrambi italiani.

Secondo le ipotesi investigative, i due non avrebbero agito con uno scopo preciso e soprattutto – a differenza di quanto ipotizzato inizialmente – non si sarebbe trattato di un’azione discriminatoria nei confronti di alcuni  richiedenti asilo che  in  quel  periodo  stavano partecipando  ad un programma di riqualificazione del quartiere organizzato dalla parrocchia.

Insomma: il gesto sarebbe stato un “banale” atto vandalico. Per questo il 18enne e il 16enne sono stati denunciati a piede libero per “danneggiamento a seguito di incendio in concorso, ai sensi degli artt. 110 e 424 c.p.”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome