Dal giubbotto di pelle per la moto ai guanti: l’acquisto si fa in rete

Gli scaffali degli store virtuali specializzati abbondano di giacche, ginocchiere, guanti e tutti i prodotti per gli amanti delle due ruote

0
Giaccca in pelle per la moto
Giaccca in pelle per la moto

L’estate volge al termine e sempre più bresciani, magari approfittando degli sconti di stagione, si recano nei negozi per il cambio di guardaroba: t-shirt e pantaloncini, gonne estive e canotte scollate, sandali e mocassini, lasciano così il posto a prodotti più caldi e pesanti: dalla giacca di pelle alla sciarpa, dai pantaloni felpati agli stivali.

Ma discorso vale – tutto l’anno – anche per chi cerca abbigliamento sportivo o tecnico: le scarpe antinfortunistiche come i calzini di spugna da tennis, il giubbotto di pelle per la moto come i guanti per guidare la due ruote sono beni per cui sempre più persone scelgono di rivolgersi all’online. Nella certezza di spuntare prezzi migliori di quelli dei negozi fisici.

L’ABBIGLIAMENTO PER LA MOTO? TIRA ANCHE D’INVERNO

Il mercato dell’abbigliamento sportivo su internet non sembra conoscere stagioni di magra: l’ampia scelta per il giubbotto in pelle, ovviamente, attira di più i compratori a ridosso dell’estate, quando molti decidono di tirare fuori dai garage le proprie due ruote per iniziare una nuova stagione. Ma anche il cosiddetto popolo delle assicurazioni semestrali (quelli che per risparmiare utilizzano il mezzo solo durante i mesi caldi) – stando ai dati di alcune indagini – non smette di pensare alla propria moto nemmeno davanti al caminetto. Né di fare acquisti on line.

Il fenomeno si spiega con diversi elementi, di cui parleremo ampiamente poi. Ma nel caso del vestiario per la motocicletta – rimanendo all’esempio – l’elemento principale del successo va ricercato nella quantità dell’offerta. In molte città i negozi di articoli per la moto sono piuttosto rari (dunque, mediamente, piuttosto distanti per i clienti) e in alcuni casi perfino assenti. Ma anche quando ci sono difficilmente l’offerta è al livello delle attese di chi compra e i capi disponibili – per contenere i costi di magazzino e di reso – sono spesso contati. Cricarichi che, oltretutto, per forza di cose incidono in maniera pesante sul prezzo finale.

Negli store per i bikers on line, invece, l’offerta è pressoché infinita: ogni negozio virtuale ha una vasta gamma di giacche in pelle, un oggetto che rimane uno dei must dei centauri di tutto il mondo e che non è mai stato soppiantato dai moderni tessuti tech per il suo fascino (la filmografia al riguardo è ricca di esempi…) e per la sua capacità di resistenza in caso di cadute. Ma gli scaffali virtuali delle botteghe specializzate sono pieni anche di stivali, mezzi stivali, tute, guanti (anche nella versione riscaldata), caschi, ginocchiere, slider per i gomiti e di tutti quegli strumenti tecnologici (dal Gps alla videocamera, passando per il bluetooth) che vanno sempre più di moda. Gli acquirenti risparmiamo tempo e benzina. Ma non solo…

I FATTORI DEL SUCCESSO CRESCENTE DELL’ON LINE

I fattori del successo delle vendite on line sono numerosi. A partire – come abbiamo riferito in precedenza – dalla quantità dell’offerta. Gli store virtuali, infatti, hanno capacità di magazzino pressoché infinite e sugli scaffali “da remoto” si possono trovare capi di ogni genere, spesso anche quelli che nei negozi sono esauriti o passati di moda.

Questa, tuttavia, non è l’unica ragione per cui gli acquirenti si rivolgono al web per i loro acquisti. Come dicevamo, infatti, il principale fattore di vantaggio rispetto ai canali d’acquisto tradizionali è dato dal prezzo. L’assenza di intermediari e di costi legati alle vetrine fisiche (commessi, affitti, bollette, gestione del magazzino e altro) determinano infatti costi medi nettamente inferiori a quelli della bottega, con risparmi che possono arrivare anche a oltre il 50 per cento a seconda del tipo di prodotto e dello shop scelto.

La crescente diffusione dei mezzi di pagamento virtuali (dalle varie carte di debito e di credito fino a strumenti come Paypal) rende poi questa operazione sempre più accessibile al grande pubblico e – soprattutto – rapidissima (bastano due minuti). Con un significativo risparmio di tempo e un extra guadagno legato alla possibilità di fare gli acquisti direttamente da casa o dall’ufficio, risparmiando dunque anche sulla benzina.

L’unico dubbio di molti rimane quello di eventuali cambi. Una giacca di pelle (che sia da passeggio o per andare in moto), per fare un esempio, è un capo d’abbigliamento che può anche essere piuttosto costoso: nella maggioranza dei casi per un prodotto di qualità parliamo di diverse centinaia di euro. Che fare dunque se si è sbagliata la taglia oppure, semplicemente, se il capo non veste come ce l’eravamo immaginati? Il problema non esiste più da tempo, dato che – oltre al diritto di reso garantito dalla legge – ormai la gran parte degli store offre la possibilità di provare e restituire gratuitamente gli abiti all’acquisto.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome