Maxirissa al Carmine tra skinheads e sinistra: quattro fermati dalla Polizia

i motivi dello scontro sarebbero tutti politici e avrebbero visto contrapposti i rappresentanti dell'estrema destra a quelli dell'estrema sinistra

4
Rissa, foto generica dal web
Rissa, foto generica dal web

Torna la violenza “politica” nel quartiere del Carmine, dove intorno all’1 di questa notte è scoppiata una maxi rissa che ha coinvolto almeno una ventina di persone. L’esatta dinamica dei fatti non è al momento nota, ma – stando alla prima ricostruzione – un gruppetto di skinheads sarebbe arrivato alle mani (e non solo) con alcuni residenti della zona, italiani e stranieri.

Prima sarebbero volati gli insulti, poi i pugni e infine cinghiate e altri colpi proibiti con bastoni, sotto gli occhi incredubli e impauriti di numerosi testimoni. A calmare gli animi ci ha pensato la Polizia, che ha fermato quattro persone di età compresa tra i 20 e i 40 anni. Saranno le telecamere di videosorveglianza della zona a chiarire la dinamica e le eventuali responsabilità.

Quanto ai motivi dello scontro, secondo le prime ipotesi investigative della Digos, sarebbero tutti politici e avrebbero visto contrapposti i rappresentanti dell’estrema destra a quelli dell’estrema sinistra. Tra le due parti si registra un crescendo di tensione che preoccupa Brescia.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome