Auricolari nascosti all’esame della patente, processati per truffa

Gli agenti di Polizia non erano riusciti a trovare i complici della truffa che da fuori comunicavano con i due indiani, fornendogli le giuste risposte per passare l'esame

0

Aveva nascosto auricolari e telecamere per superare l’esame di teoria della patente.

Un indiano residente a San Paolo, insieme ad un connazionale di Bellinzago, nel Novarese, era stato beccato ad utilizzare dispositivi video e voce durante la prova teorica dell’esame della patente il 10 ottobre del 2017.

Questo non è certo il primo caso simile, anzi, se ne contano già diversi analoghi.

Gli agenti di Polizia non erano riusciti a trovare i complici della truffa che da fuori comunicavano con i due indiani, fornendogli le giuste risposte per passare l’esame.

I due sono però stati processati ad Aosta con l’accusa di concorso in truffa e falso ideologico. Hanno chiesto la messa in prova, che prevede lavori di pubblica utilità per l’estinzione del reato.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome