Tav Brescia-Verona, sequestrata un’altra area

Già a settembre vennero sequestrati 10mila metri quadrati di superficie

0
La Tav fa discutere il Bresciano
La Tav fa discutere il Bresciano

Non conosce pace l’area dove dovrebbero essere allestiti i cantieri per la realizzazione della Tav Brescia-Verona.

Lo scorso 10 settembre il Pubblico Ministero aveva dato ordine di mettere sotto sequestro, per presunti illeciti nello smaltimento di rifiuti, un’area di ben 10 mila metri quadrati nella zona attorno all’ex cava tra Desenzano del Garda e Lonato. E’ notizia delle ultime ore – come riporta il quotidiano Bresciaoggi – che, in seguito a un sopralluogo dei della Forestale compiuto una decina di giorni fa, è stata sequestrata un’altra superficie di circa 8.500 metri quadrati.

Secondo i mappali, sempre stando a quanto riportato dal quotidiano, in quell’area ci sarebbero dovuti essere altri laghetti che invece non sono stati pervenuti come se fossero ricoperti.

Clicca per votare questo post
[Total: 0 Average: 0]

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome