EticaFestival: 7 giorni, 7 comuni bresciani e 7 eventi

Una settimana ricca di appuntamenti per Eticafestival, che toccherà ben sette comuni della nostra provincia con due spettacoli teatrali e tre incontri su etica e sport, etica e ambiente, etica e comunità

0
Il cimatologo Luca Mercalli
Il cimatologo Luca Mercalli

Una settimana ricca di appuntamenti per Eticafestival, che toccherà ben sette comuni della nostra provincia con due spettacoli teatrali e tre incontri su etica e sport, etica e ambiente, etica e comunità.

Si inizia martedì 23 ottobre alle ore 20,30 al Centro culturale Aldo Moro di Orzinuovi con Gianni De Biasi in dialogo con Enrico Danesi sul tema Allenare la responsabilità; Gianni De Biasi è stato calciatore (poi allenatore) del Brescia Calcio, autore dell’incredibile qualificazione dell’Albania ai Campionati Europei di Calcio del 2016, si è sempre caratterizzato per grinta ed equilibrio. A lui tutto il mondo del calcio, avversari compresi, hanno sempre riconosciuto entusiasmo e una voglia di vincere sempre perseguita con una filosofia quasi “antica”, quella dei valori autentici: tenacia, orgoglio, passione, grinta e fierezza, che lo hanno distinto anche in quella parte della sua carriera che lo ha visto allenare i giovani.

Sempre martedì 23 ottobre alle ore 20,30 Tindaro Granata porta sul palco del Cinema Teatro La Rocca di Sabbio Chiese (ore 20,30) Antropolaroid, spettacolo a pagamento che replicherà mercoledì 24 ottobre alle ore 21 al Teatro Politeama di Manerbio e venerdì 26 ottobre alle ore 20,30 al Teatro San Giovanni Bosco di Edolo. Antropolaroid è la fotografia di una famiglia siciliana, una polaroid umana che si snoda attraverso la voce e il corpo di Tindaro Granata (Premio ANCT 2011 e Premio FERSEN 2012 Attore Creativo). Le storie tramandate inconsapevolmente dai nonni di Tindaro diventano lo spunto poetico per un racconto popolare in cui la famiglia, insieme alla storia di un paese, delle sue tradizioni e delle sue paure sono i protagonisti. Attraverso voci antiche, memorie sonore della sua terra d’origine, i personaggi prendono vita nel monologo. Senza artifici scenografici, i personaggi di Tindaro creano la storia di una famiglia italiana, in cui il male si perpetua come un’eredità misteriosa tramandata da padre in figlio. 

Mercoledì 24 ottobre alle ore 20,30 al Teatro Odeon di Lumezzane l’atteso ritorno di Luca Mercalli che, in dialogo con Pietro Gorlani, parlerà di Bene comune, ambiente e salvaguardia del Pianeta: consapevolezza e comportamenti quotidiani. La salute del pianeta non dipende solo da scelte politiche o da una economia tesa al massimo sfruttamento delle risorse, ma è messa a dura prova dagli individui che la popolano, anche nelle scelte quotidiane: per questo è importante avere coscienza di come si possano realizzare scelte responsabili e migliorare il proprio territorio attivando azioni concrete.

Giovedì 25 ottobre alle ore 20,30 nella Nuova Biblioteca di Marcheno, Giacomo Paris, docente all’Università di Bergamo, profondo conoscitore del pensiero e dell’azione del prete di Barbiana, figura carismatica e discussa, ci offrirà un ritratto di Don Lorenzo Milani: innanzi tutto il Vangelo.

Ultimo appuntamento della settimana sarà lo spettacolo di Luciano Bertoli, Mi piacerebbe, terminando, d’essere nella Luce, sabato 27 ottobre alle ore 20,30 nella Chiesa di san Marco a Pertica Alta (frazione di Livemmo), liberamente tratto dal Pensiero alla Morte di Papa Paolo VI, l’azione teatrale si rifà agli scritti dello stesso Giovanni Battista Montini, ad alcuni salmi ed è suddivisa in quattro parti da altrettanti brani musicali fra i più amati dal Santo Padre, (spettacolo inserito in Altrisguardi Teatro in Valle Sabbia).

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome