112 ed ambulanza veterinaria per cani e gatti: Brescia accetta la sfida

L’idea dell’ambulanza veterinaria e del 112 per cani e gatti, spiega Viviana Beccalossi, è nata a seguito di una visita al canile sanitario di via Orzinuovi

0
Sono numerosi gli ospedali di Brescia e provincia in cui è possibile portare cani, gatti e conigli
Sono numerosi gli ospedali di Brescia e provincia in cui è possibile portare cani, gatti e conigli

Si fa sempre più vicina la realizzazione a Brescia di un vero e proprio servizio di emergenza per e gatti.

L’idea di dotare Brescia di un servizio di soccorso dedicato agli , con un’ambulanza attrezzata e personale specializzato, è stata presentata da , che già tempo fa aveva annunciato la nascita della proposta, alla quale hanno aderito una trentina di consiglieri di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega, Lista Fontana, Lombardi Civici Europeisti, Movimento Cinque Stelle e Pd.

Ora la proposta giungerà in , in vista della discussione sul bilancio prevista prima della fine dell’anno, così che si possano individuare le risorse disponibili.

Brescia potrebbe così divenire centro di sperimentazione regionale e il modello potrebbe essere poi replicato in altre città.

L’idea dell’ambulanza veterinaria e del per cani e gatti, spiega Viviana Beccalossi, è nata a seguito di una visita al sanitario di via Orzinuovi e dopo il confronto con il direttore dell’Ats Carmelo Scarcella.

In Consiglio Regionale saranno presentate tutte le idee nate in seno all’intergruppo consigliare regionale per la tutela degli animali di affezione: dal potenziamento della pet-therapy all’impiego degli animali per migliorare la qualità di vita di malati o di anziani, passando per la lotta al randagismo e alla creazione di un’anagrafe per i gatti.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome