Botticino vince il bando Lumen per accendere il risparmio energetico

Il Comune di Botticino si è aggiudicato un finanziamento a fondo perduto da 400.000 euro per la riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica

0
Illuminazione - foto generica
Illuminazione - foto generica

Il comune di Botticino ottiene nuovi finanziamenti.

“La partecipazione ai bandi – spiega il sindaco Donatella Marchese – ci permette di attuare molti investimenti su progetti importanti per i Botticinesi e questa è la volta del bando LUMEN, un obiettivo fortemente voluto per migliorare l’efficienza dell’illuminazione pubblica, non solo in termini di risparmio economico”.

Con decreto dirigenziale dell’Unità Organizzativa Risorse Energetiche della Regione Lombardia, pubblicato sul Bollettino Ufficiale regionale del 15 novembre 2018, è stata comunicata la graduatoria del bando Lumen, bando che parte da un finanziamento europeo, finalizzato a “interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica e la diffusione di servizi tecnologici integrati”.

Il Comune di Botticino, che ha partecipato a questo bando in forma associata con l’aggregazione di comuni avente come ente capofila la Comunità Montana di Valle Sabbia, si è quindi aggiudicato un finanziamento a fondo perduto da 400.000 euro per la riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica; l’aggregazione si è aggiudicata il primo posto in graduatoria ed un finanziamento complessivo da 7.000.000 euro.

Grazie a questo finanziamento gli impianti di illuminazione pubblica saranno riqualificati con il passaggio alla tecnologia a LED che consentirà una riduzione dei consumi di circa il 68% (pari a ben 600 megawattora all’anno in meno) e con l’attivazione di servizi smart integrati nei pali della luce, quali videosorveglianza, connettività wifi, punti SOS di soccorso, monitoraggio della qualità dell’aria, telecontrollo per la gestione dell’impianto.

Grazie al project financing, chi si aggiudicherà la gara per i primi 16 anni di contratto dovrà garantire, oltre appunto alla riqualificazione degli impianti, anche il contestuale abbattimento della spesa annua per consumi e manutenzione per circa 30.000 euro; al termine del periodo di ammortamento dell’investimento iniziale, il risparmio atteso sarà persino superiore.

“Questo intervento è il naturale proseguimento del cammino intrapreso da questa Amministrazione per la riduzione dei costi dell’illuminazione pubblica” dichiara il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Paolo Rabaioli “e passato attraverso il riscatto e l’acquisizione della piena proprietà degli impianti.” Operazione che ha già permesso di conseguire un significativo risparmio nella spesa per i consumi elettrici e la manutenzione, pari a circa 45.000 euro all’anno, tanto che l’investimento si sta ripagando da solo in meno di due anni.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome