Gli studenti dell’alberghiero protestano: termosifoni rotti da tre settimane

La struttura in cui è ospitato l'istituto Caterina De Medici è vecchia e da tempo i ragazzi attendono di trasferirsi in un altro edificio

0
termosifone
termosifone - foto di ri da Pixabay

Sono in protesta da questa mattina gli studenti dell’istituto alberghiero di Gardone Riviera.

La ragione della manifestazione di protesta dipende dal guasto dei termosifoni, che secondo quanto riferiscono i ragazzi dura da almeno tre settimane.

La gestione del riscaldamento dipende dalla provincia, spiegano gli studenti dell’Istituto Caterina De Medici, ma la scuola non si sta occupando di quello che è divenuto un vero e proprio problema e che di fatto si aggiunge ad altre difficoltà che già la scuola vive.

La struttura in cui è infatti ospitato l’istituto è vecchia e da tempo i ragazzi attendono di trasferirsi in un altro edificio che secondo alcune voci sarebbe quasi pronto.

Il preside della scuola è concorde con gli studenti sulla questione del riscaldamento, per la quale si attende un intervento esterno, che non dipende appunto dall’istituto.

Per quanto riguarda invece il trasferimento nella nuova scuola, nei primi giorni di dicembre si dovrebbe provvedere allo spostamento di alcuni uffici. Si procederà poi con il trasferimento di laboratori e arredi delle aule durante le vacanze natalizie e i laboratori di cucina e sala durante l’estate.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome