Rubavano escavatori e mezzi da lavoro, presi i ladri dei cantieri

Del reato di furto e coinvolti nei fatti insieme a individui residenti in Calabria e nel milanese, dovranno rispondere anche alcuni bresciani

1
ruspe al lavoro, foto generica
ruspe al lavoro, foto generica

Sette arresti e due obblighi di dimora sono stati eseguiti dalla Polizia stradale a seguito dell’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Palmi in merito al furto di mezzi di e veicoli atti al movimento terra.

Del reato di furto, insieme a individui residenti in Calabria e nel milanese, dovranno rispondere anche alcuni bresciani, coinvolti nei fatti e accusati insieme agli altri di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti di mezzi d’opera per il successivo riciclaggio.

L’individuazione dei e i conseguenti arresti sono stati condotti dalla Polstrada di Vibo Valentia in collaborazione con gli agenti della Polizia stradale di Catanzaro, di Milano, della Sezione Polstrada di Brescia e delle Sottosezioni autostradali di Lamezia Terme e Palmi.

I mezzi d’opera rubati sono almeno nove, tra cui soprattutto escavatori. Il valore complessivo dei mezzi, che sono stati restituiti ai legittimi proprietari, supera il milione di euro.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome