Esperto d’arte e collezionista bresciano, è morto Luigi Armondi

Armondi aveva aperto lo Studio Arredo Antichità nel 1985, poi nel 1989 aveva fondato la Galleria d'arte Armondi in piazzetta Martiri di Belfiore

0
galleria armondi
galleria armondi

Il cavalier Luigi Armondi si trovava in Malesia in vacanza lì si è spento.

Perito d’arte contemporanea e antica, antiquario e gallerista conosciuto da tutti a Brescia e noto anche a livello internazionale, Luigi Armondi si recava spesso in Malesia e proprio lì è stato colpito da un malore, che se l’è portato via all’età di 69 anni.

Armondi aveva aperto un primo spazio espositivo nel 1985, lo Studio Arredo Antichità. Poi, nel 1989 aveva fondato la Galleria d’arte Armondi in piazzetta Martiri di Belfiore e nel 2012 la società WAC sas, agenzia d’affari e d’intermediazione per l’acquisizione di oggetti d’arte.

Sui social in queste ore crescono i saluti sinceri di chi lo ha conosciuto.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome