Incendio al campo nomadi, emerge la faida tra clan familiari

Le indagini condotte dai carabinieri riguardo al triste episodio si sono infatti concentrate sul regolamento di conti tra clan

1
Carabinieri
Carabinieri

Dietro il raid incendiario avvenuto a Lonato contro due roulotte occupate da famiglie nomadi non vi è alcuna ragione a sfondo razzista. 

Le indagini condotte dai riguardo al triste episodio si sono infatti concentrate sul regolamento di conti tra clan.

Secondo quanto emerso dall’attività investigativa degli inquirenti a compiere il gesto ad incendiare le roulotte sarebbero stati alcuni Sinti che vivono nella zona dell’Alto Mantovano. Ma s’indaga ancora sul possibile collegamento anche con l’ordinanza di sgombero che era scattata qualche giorno prima del blitz incendiario.

L’incendio avrebbe comunque potuto avere gravissime conseguenze.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome