Motorizzazione, controlli irregolari sui camion? Il fatto non sussiste

Gli otto indagati erano già stati reintegrati al lavoro dal gip, che ora li ha completamente liberati da ogni accusa

0
Tribunale
Tribunale

Non luogo a procedere perché il fatto non sussiste. E’ questo l’esito delle indagini a carico di otto dipendenti della Motorizzazione di Brescia, accusati dal pm di aver condotto centinaia di revisioni – soprattutto di mezzi pesanti – in maniera non conforme alle procedure, aggirando alcune pratiche obbligatorie. La difesa, invece, aveva puntato sul fatto che la Motorizzazione era carente di diverse strumentazioni, circostanza che obbligava i dipendenti ad agire con proceduree diverse. Gli otto indagati – inizialmente sottoposti alla misura interdittiva della sospensione dal pubblico ufficio per una durata dai due agli otto mesi – erano già stati reintegrati al lavoro dal gip, che ora li ha completamente liberati da ogni accusa.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome