Cormorani da abbattere, Rolfi sollecita la Provincia di Brescia

Gli esemplari da abbattere, secondo quanto stabilito dalla Regione, sono 923, pari al 10% dei cormorani presenti in Lombardia

0
Cormorano, foto generica
Cormorano, foto generica

L’assessore regionale all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi, , ha scritto ai presidenti delle Province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco e Varese affinché vigilino sull’attuazione piano di contenimento dei cormorani approvato lo scorso settembre dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale.

“Pur comprendendo le difficoltà legate allo scarso numero di agenti della , unici abilitati ad attuare il piano – ha detto Rolfi – a causa degli effetti della legge Delrio, ho chiesto che si proceda secondo il cronoprogramma previsto dal piano”. L’intervento ha finalità dissuasive per ridurre la predazione su specie ittiche.

“Gli abbattimenti – ha aggiunto Rolfi – sono iniziati il 17 novembre 2018 e si concluderanno il 15 marzo 2019 e riguardano le province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Varese per un totale di 923 esemplari, pari al 10% dei cormorani conteggiati nella nostra regione“. Dopo due mesi dall’inizio del piano devo purtroppo riscontrare come i capi abbattuti siano solo 59, tutti in provincia di Lecco. Al momento le Province di Varese, Como, Bergamo e Brescia sono a quota zero. Si tratta di un intervento estremamente sentito e richiesto a gran voce dai pescatori lombardi. L’incremento del cormorano ha determinato la riduzione di una quota sempre più significativa negli stock ittici, con effetti dannosi sulle produzioni e sulle attività di pesca professionale e sportiva”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome