🔴 Rapimento di Gavardo, le ricerche continuano: carabinieri proteggono la casa della ex

L'uomo è pericoloso e probabilmente armato con una pistola, anche se non è noto se l'arma utilizzata fosse vera o una riproduzione

0
Un posto di blocco dei carabinieri
Un posto di blocco dei carabinieri

Carabinieri armati e con giubbotto antiproiettile stanno presidiando in queste ore l’abitazione in cui Abdeleouahed Haida viveva fino a qualche mese fa con la ex compagna. Il timore, infatti, è che il 37enne – dopo aver rapito un collega di lavoro della donna, probabilmente sospettando che i due avessero una relazione – si presenti in loco per “completare l’opera”.

L’uomo è pericoloso e probabilmente armato con una pistola, anche se non è noto se l’arma utilizzata fosse vera o una riproduzione.

Il marocchino 36enne, lo ricordiamo, è ricercato dalla nottata di martedì, quando ha portato via con la minaccia delle armi l’operaio Mirko Giacomini. Il rapitore si è fatto portare fino al parcheggio del santuario della Madonna di Prandaglio, per poi addentrarsi nei boschi della zona, che ben conosce. Diverse squadre di militari – secondo il protocollo di massimo livello attivato dalla prefettura – sono al lavoro da ore per trovarlo.

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e , sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome