Sangregorio in visita a Brescia: l’Italia sostenga Guaidò alla presidenza del Venezuela

Il presidente dell'Unione sudamericana emigranti italiani elleto alla camera ha commentato la notizia arrivata dal paese Sudamericano

0
Juan Guaidò, Venezuela
Juan Guaidò, Venezuela

“La notizia dell’autoproclamazione di Juan Guaido’ a Presidente del Venezuela è una bella novità per i venezuelani che per tutto il mondo democratico che vede mettere fine alla lunga dittatura di Chavez e Maduro”. Con queste parole l’onorevole Eugenio Sangregorio, presidente dell’Unione sudamericana emigranti italiani elleto alla camera (in visita a Brescia al sistema produttivo delle piccole e medie imprese lombarde), ha commentato la proclamazione del nuovo Presidente.

“Il Governo italiano – ha aggiunto – deve riconoscere subito l’autorità di Juan Guaido’, seguendo l’esempio dell’analoga e immediata decisione del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Ho appreso che Maduro sta resistendo, cercando di riunire i sostenitori di Chavez, e che dagli Stati Uniti sono arrivati degli ultimatum. Spero – ha concluso Sangregorio – che non si arrivi a una guerra civile, sarebbe la rovina per i venezuelani”.

Il Venezuela, lo ricordiamo, è alle prese da tempo con una gravissima crisi economica. Il riconoscimento dell’autoproclamato presidente – in contrasto con quello in carica Maduro – è arrivato  da Brasile, Perù, Ecuador, Costa Rica, Argentina, Colombia, Paraguay, Messico, Usa e Canada.

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome