Indagato per aver dato notizie, archiviata l’inchiesta sul giornalista Andrea Cittadini

Il giornalista, che ha dovuto subire lunghi interrogatori, era stato sottoposto a perquisizione di casa, automobile e supporti informatici da parte dei carabinieri

0
Andrea Cittadini
Andrea Cittadini

Fine di un incubo per il giornalista del Giornale di Brescia Andrea Cittadini, indagato dalla  magistratura per istigazione alla violazione del segreto d’ufficio per le notizie diffuse in relazione alle vicende della scomparsa dell’imprenditore Mario Bozzoli avvenuta nel 2015 e di una giovane palazzolese poi ritrovata.

Su richiesta della procura di Brescia, il gip di Venezia ha infatti archiviato l’inchiesta nei suoi confronti.

Il giornalista, che ha dovuto subire lunghi interrogatori, era stato sottoposto a perquisizione di casa, automobile e supporti informatici da parte dei carabinieri e al conseguente sequestro di cellulare e tablet (poi annullato dal Tribunale del Riesame).

Il caso era stato duramente condannato dall’Ordine dei giornalisti e dal Comitato di redazione di Giornale di Brescia e Bresciaoggi. Anche la redazione di BsNews.it aveva espresso piena solidarietà nei confronti del collega Andrea Cittadini.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome