San Paolo, malore per un tennista: salvato con il defibrillatore

Il 63enne è stato poi portato all'ospedale di Manerbio da un'ambulanza che era giunta sul posto

0

Attimi di apprensione per una brutta disavventura occorsa a un giocatore di tennis di 63 anni che, domenica 10 marzo, ha accusato un malore improvviso.

Tutto è accaduto al Tennis Club di San Paolo. Il 63enne stava disputando una partita di doppio quando si è improvvisamente accasciato a terra. L’incontro, ovviamente, è stato interrotto e si sono vissuti momenti di vero panico quando si è appurato che l’uomo non respirava. Un 27enne, però, ha mantenuto il sangue freddo ed è corso nel bar del Tennis Club, dove ha recuperato il defibrillatore. Poi – grazie anche a qualche lezione di soccorso – lo ha applicato sul compagno di squadra facendolo rinvenire.

Il 63enne è stato portato all’ospedale di Manerbio da un’ambulanza, giunta sul posto. Non sarebbe in pericolo di vita.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome