“La Macroregione Alpina e l’Europa”, appuntamento a Breno con Confartigianato

E' il tema al centro della prossima tappa sulla strada per le celebrazioni dei 70 anni di Confartigianato, l'8 aprile

0
Eugenio Massetti
Eugenio Massetti

“Eusalp: la macroregiona alpina e l’Europa” è il tema al centro della prossima tappa sulla strada per le celebrazioni dei 70 anni di Brescia e Lombardia Orientale, in calendario a Breno, lunedì 8 aprile, a partire dalle ore 18:30, presso la Sala BIM di via Aldo Moro, 7. Dopo gli incontri di Orzinuovi, Idro, Lumezzane, Villa Carcina e Desenzano sul Garda nuova occasione per dibattere di un altro tema di stretta attualità: dopo le presidenze di Slovenia, della Baviera per la Germania e del Tirolo per l’Austria infatti, nel 2019 per l’Italia e per la Lombardia in particolare, la presidenza della strategica macroregione europea denominata “Eusalp”. Fondata nel 2013 “Eusalp” vede oggi coinvolte 5 nazioni europee (Italia, Francia, Germania, Austria e Slovenia) e 2 extra europee (Svizzera e Liechtenstein), per un totale di 48 enti, Eusalp ha come obiettivo quello di promuovere una gestione sostenibile dell’energia e delle risorse naturali e culturali e la protezione ambientale del territorio; lo sviluppo a favore di una mobilità sostenibile, il rafforzamento della cooperazione accademica tra gli stati e le regioni appartenenti così da favorire anche lo sviluppo di servizi, trasporti, infrastrutture e comunicazione. Interverranno per l’occasione, dopo i saluti di Fabio Peloso, presidente Mandamento Valcamonica, , sindaco di Breno, Oliviero Valzelli, presidente Comunità Montana, , presidente Confartigianato Brescia e Lombardia, Johnny Gritti, presidente Confartigianato Sondrio con delega alla Montagna, Pierangelo Milesi, presidente provinciale Acli bresciane e Anna Giorgi, leader Action One Eusalp per l’innovazione e la ricerca. Modererà l’incontro Carlo Piccinato, segretario generale Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale. Al termine del convegno verranno premiati, artigiani e imprenditori, alla memoria e per la fedeltà all’organizzazione.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome