Terrorismo, fermate due persone: una risiedeva a Brescia

Stando alle indagini portate avanti dalla Procura di Palermo i due si sarebbero addestrati per diversi mesi per compiere atti terroristici

1
Terroristi, foto d'archivio
Terroristi, foto d'archivio

A seguito di un’inchiesta sul terrorismo e sulla radicalizzazione islamica, all’alba di questa mattina, due persone sono state fermate a Palermo.

Uno dei due (O.G. le iniziali) ha 18 anni ed è di origini marocchine, l’altro (G.F. le iniziali) ha invece 25 anni, è originario della Sicilia, ma vive a Brescia. I due sarebbero stati intercettati mentre parlavano tra di loro. In particolare il 18enne è accusato di istigazione a commettere reati di terrorismo, mentre il 25enne sarebbe – come riporta Ansa – un’aspirante jihadista.

Stando alle indagini portate avanti dalla Procura di Palermo i due si sarebbero addestrati per diversi mesi per compiere atti terroristici e di sabotaggio, preparandosi all’uso di armi e allenandosi per raggiungere una preparazione fisica e militare idonea a combattere a fianco dei miliziani dell’Isis in Siria.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome