Il calcio bresciano in lutto: è morto Fermo Favini

Dopo la carriera da calciatore, Favini cominciò poi a lavorare come dirigente nei settori giovanili, distinguendosi come uno dei migliori talent-scouts italiani

0
Lutto
Lutto

Nato il 2 aprile del 1936 si è spento a 83 anni Fermo Favini, noto a molti come Mino. Calciatore del Brescia dal 1957 al 1960 e dal 1962 al 1965, contribuì a far raggiungere alle Rondinelle il traguardo della promozione in serie A.

Cresciuto tra le file del Meda, società con cui debuttò in Serie D, passò poi al Como in serie B prima di trasferirsi a Brescia, sempre nel campionato cadetto e sempre per un triennio.

Il debutto in serie A avvenne con il passaggio all’Atalanta. In seguito Mino ritornò al Brescia per disputare altri tre Campionati di Serie B e contribuire a far salire le Rondinelle in Serie A. La sua carriera da calciatore terminerà nella Reggiana, sempre in serie B.

Favini cominciò poi a lavorare come dirigente nei settori giovanili, distinguendosi come uno dei migliori talent-scouts italiani.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome