Torbole Casaglia, potature e abbattimenti straordinari di alberi

Nel primo step sono state piantumate in Via Aldo Moro 5 piante, alle scuole elementari 5 piante alla scuola media 4 piante, in via via Pace 4 piante, in via Umbria 4 piante, al parco Michelangelo 4 piante e nell'area cani 2 piante. Mentre sono state sostituite 12 piante in Via Umbria e tre piante in via Trento

0
Piantumazione di alberi (foto generica da ufficio stampa Comune di Torbole Casaglia)
Piantumazione di alberi (foto generica da ufficio stampa Comune di Torbole Casaglia)

Più sicurezza a Torbole Casaglia con un piano di potature e abbattimenti straordinari su tutto il territorio. Dopo aver fatto eseguire da un agronomo uno studio mirato su molte delle piante in giro per il paese, si sono riscontrate diverse criticità e pericolosità. Alcuni alberi risultavano essere inclinati e particolarmente pericolosi sia per le persone che per le automobile che transitavano nelle strade. E soprattutto dopo gli ultimi eventi climatici accaduti nel territorio bresciano e italiano, l’assessore alla sicurezza Giuseppe Ferrari insieme al sindaco Roberta Sisti e alla giunta hanno deciso di eseguire un lavoro drastico diviso in tre step.

Secondo l’assessore: “E’ importante sottolineare che su i pini marittimi della scuola secondaria, sotto il primo strato di corteccia, era stata rilevata la presenza di piccoli fori sui tronchi, segno evidente della presenza di insetti che solitamente attaccano le piante in precarie condizioni vegetative. Ovviamente dove è stato possibile salvare gli alberi, abbiamo optato per una potatura importante, in modo da andare a togliere i rami pericolanti e quelli che compromettevano l’illuminazione pubblica”. Nel primo step sono state piantumate in Via Aldo Moro 5 piante, alle scuole elementari 5 piante alla scuola media 4 piante, in via via Pace 4 piante, in via Umbria 4 piante, al parco Michelangelo 4 piante e nell’area cani 2 piante. Mentre sono state sostituite 12 piante in Via Umbria e tre piante in via Trento.

E’ stato attivato un piano di riboscamento della flora locale con un arricchimento delle specialità arboree. Iniziato nel 2017 con la piantumazione di 50 nuovi alberi dove i vecchi alberi erano morti. Sono stati ritirati dall’ amministrazione presso il vivaio forestale Regionale ERSAF.

Nel 2019 verranno piantate altre 50 piante che verranno ritirate sempre presso il vivaio forestale Regionale. Nel secondo step che partirà in questi giorni, si andrà a mettere in sicurezza tutti i filari e alberature presenti nelle campagne di competenza dell’amministrazione comunale. Il costo che andremo ad affrontare adesso, togliendo lo studio dell’agronomo sarà a costo zero euro, visto che si è scelto di identificare una ditta che verrà pagata con il ritiro del materiale tagliato.

Nel terzo step che inizierà con i primi mesi dell’anno 2020 sarà svolto un altro piano di piantumazione di circa 80 alberi.

“I costi sostenuti dall’amministrazione – commenta Giuseppe Ferrari- in totale sono stati di 30 mila euro più iva spesi per i 33 alberi abbattuti, 43 alberi piantumati e 85 alberi potati”.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome