Bassa, albanese in fuga a 160 all’ora sull’auto rubata: arrestato… e liberato

Il 32enne è stato processato per direttissima e condannato ad 1 anno e 8 mesi di reclusione, ma la pena è stata sospesa

0
Controlli dei carabinieri
Controlli dei carabinieri

Un albanese di 32 anni è stato arrestato dalle forze dell’ordine al termine di una folle fuga per le strada della Bassa Bresciana.

La mattinata del primo maggio, l’uomo era alla guida di un’Audi A3, poi risultata rubata, e – quando ha incrociato i carabinieri, nel territorio di Isorella – non si è fermato all’alt. Il 32enne, infatti, ha pigiato sull’acceleratore, dandosi alla fuga a 160 chilometri all’ora e attraversando a tutta – inseguito dai militari – i territori di Calvisano, Carpenedolo e Acquafredda. Diverse le gazzelle che si sono lanciate alla caccia del malvivente: nel Mantovano, ad Acquanegra sul Chiese, i militari sono riusciti a fermarlo e ad arrestarlo.

Il 32enne è stato processato per direttissima e condannato ad 1 anno e 8 mesi di reclusione, ma la pena è stata sospesa. Lo straniero, dunque, è tornato in libertà.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome