Ordinava la merce e pagava con assegni falsi: indagato truffatore seriale

L'uomo - fornendo ogni volta generalità e numeri di telefono diversi - avrebbe portato a casa e rivenduto merce informatica per un valore di 30mila euro

0
Volante Polizia
Volante Polizia

Il Commissariato di Polizia Desenzano del Garda ha indagato un uomo residente a Lodi – con precedenti specifici – per sostituzione di persona e truffa (art 640 comma 1 c.p. e 494 c.p.). Secondo quanto ricostruito dagli agenti, infatti, l’uomo aveva truffato le succursali ddi mezza Italia di una nota ditta di spedizioni facendosi spedire merce e pagandola con assegno falso.

Le indagini sono partite a gennaio e sono durate circa due mesi. Secondo la prima ricostruzione, l’uomo – fornendo ogni volta generalità e numeri di telefono diversi – avrebbe portato a casa e rivenduto merce informatica per un valore di mercato di 25mila – 30mila euro.

Le filiali vittime del raggiro avevano sede in diverse provincie del nord Italia: oltre a Brescia, Varese, Cremona, Padova, Novara e Alessandria. L’indagato risulta aver precedenti penali e di polizia per reati analoghi: in passato sarebbe stato autore di numerosi episodi truffaldini.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome