Nascondevano cocaina in auto e a casa: sequestrati quasi 40 chili di droga

La vicenda ha avuto inizio per un insolito andirivieni in un parcheggio nella bergamasca, a Calcio, che ha insospettito gli agenti della Squadra Mobile e del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bergamo

1
Il consumo di coca è in crescita
Il consumo di cocaina è in crescita

Ha portato all’arresto di due uomini, di cui uno residente a Urago d’Oglio, l’operazione di Polizia e Guardia di Finanza di Bergamo volta a intercettare un grosso giro di spaccio di cocaina.

La vicenda ha avuto inizio per un insolito andirivieni in un parcheggio nella bergamasca, a Calcio, che ha insospettito gli agenti della Squadra Mobile e del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bergamo.

Polizia e Finanza sono dunque intervenuti raggiungendo due uomini, uno di 62 anni e uno di 37, entrambi originari della Calabria, uno residente a Torino, l’altro a Urago d’Oglio.La perquisizione delle loro automobili ha fatto emergere un doppiofondo all’interno di una delle due auto in cui erano stati nascosti quasi 10 chilogrammi di cocaina.

Gli agenti hanno poi perquisito l’abitazione del 37enne a Urago d’Oglio, dove grazie all’ausilio di un’unità cinofila della Guardia di Finanza di Orio al Serio sono stati rinvenuti altri 29 chilogrammi di cocaina e 34.500 euro in banconote di vario taglio, oltre a strumenti per il confezionamento della droga.

Tutta la cocaina è stata sequestrata: se immessa sul mercato avrebbe fruttato più di 2,5 milioni di euro.

I due, arrestati e portati nel carcere di Bergamo, sono stati posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome