Garda, rapinatori, pregiudicati e violenti: via al processo per due giovani

I carabinieri ci hanno messo poco a risalire ai presunti autori, pregiudicati e riconosciuti da alcune delle vittime, oltre che inquadrati dalle telecamere di videosorveglianza della zona

0

Rapina aggravata, lesioni personali, sequestro di persona, violazione di domicilio e ricettazione. Sono queste, stando a quanto riporta Bresciaoggi, le pesanti ipotesi di reato di cui dovraanno rispondere un 28enne di origine brasiliana (residente in Valsabbia) e un 27enne di Desenzano del Garda che dalla metà di febbraio sono detenuti a Canton Mombello.

Secondo quanto ricostruito dall’accusa i due, nella notte tra il 14 e il 15 febbraio, avrebbero aggredito ben tre persone a scopo di rapina. Prima, intorno alle 3, hanno cercato di rapinare un uomo all’esterno di un locale, prendendolo al collo e puntandogli un coltello per farsi consegnare cellulare e portafoglio. Ma le sue urla li hanno indotti a fuggire.

Riuscito, invece, il successivo colpo ai danni di due persone: in questo caso si erano fatti consegnare 100 euro e un telefono, cercando di fuggire con l’auto delle vittime e pestando l’uomo che ha provato a reagire.

I carabinieri ci hanno messo poco a risalire ai presunti autori, pregiudicati e riconosciuti da alcune delle vittime, oltre che inquadrati dalle telecamere di videosorveglianza della zona. Ora prenderà il via il processo a loro carico.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome