Scaricavano rifiuti tessili a Firenze, denunciati due dipendenti di una ditta bresciana

I due uomini sono stati sorpresi a Firenze mentre scaricavano sacchi di scarti tessili in cassonetti dell'indifferenziata

0
spazzatura - rifiuti
Spazzatura - rifiuti, foto generica

Sono dipendenti di una ditta bresciana specializzata nella gestione di rifiuti ferrosi i due uomini che sono stati sorpresi a Firenze mentre scaricavano sacchi di scarti tessili in cassonetti dell’indifferenziata.

A beccare i due, stranieri di 31 e 51 anni e residenti a Prato, sono stati lunedì gli agenti della Polizia Municipale del Reparto Isolotto che hanno provveduto a sequestrare furgone e carico. Sul veicolo erano presenti ancora trenta sacchi neri, mentre nei cassonetti ne erano stati già buttati sei.

Secondo quanto riportato da diverse fonti, l’episodio è solo l’ultimo di una lunga serie di casi di abbandono di rifiuti nella zona Isolotto da parte dell’azienda bresciana, i cui furgoni sono stati avvistati più volte nei pressi dei cassonetti dell’indifferenziata.

Per entrambi gli operai è scattata la denuncia per abbandono di rifiuti non pericolosi da parte di impresa e attività di trasporto di rifiuti non pericolosi in carenza di requisiti di iscrizione all’Albo Gestori ai sensi del Testo Unico Ambientale. Il conducente del veicolo è stato destinatario di un verbale con sanzione di oltre 3.000 euro per trasporto di rifiuti senza regolare permesso ed entrambi rischiano adesso la pena detentiva da tre mesi a un anno e un’ammenda da 2.600 e 26.000 euro.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome