Discarica a Ghedi, il nuovo sindaco Casali: amministrazione contraria

Fa discutere la volontà della società Edilquattro di aprire una nuova discarica vicino all’aeroporto e al confine con Castenedolo

1
Ilsindaco di Ghedi Federico Casali

Federico Casali non ha nemmeno avuto il tempo di insediarsi nel suo nuovo incarico di sindaco che già ha dovuto fare i conti con una questione più che delicata che è tornata prepotentemente al centro dell’attenzione. Una vicenda legata alla volontà della Edilquattro di aprire una nuova discarica vicino all’aeroporto e al confine con Castenedolo.

In questo senso il neo-sindaco Casali ha ribadito la sua posizione con la massima chiarezza: “Il Comune di Ghedi resta contrario alla nuova discarica. L’Amministrazione Comunale di Ghedi ha già espresso il suo parere contrario e questa posizione non è certo cambiata con il solo passaggio dall’Amministrazione Borzi a quella che sta per muovere i suoi primi passi. Il passaggio delle consegne non cambia nessun parere. Basti pensare che la precedente Amministrazione ha sempre ribadito il suo no ad una seconda discarica e che, per quel che ci riguarda, abbiamo voluto inserire nel nostro programma elettorale la nostra contrarietà a nuove discariche. Adesso, quindi, verificheremo bene la documentazione e valuteremo con attenzione, insieme anche ai tecnici, il caso. Ci riserviamo fin d’ora di ricorrere al Tar in modo che l’intera vicenda possa venire analizzata sin dai suoi inizi e letta alle luce delle leggi vigenti e della documentazione che si è succeduta dal 2008 ad oggi. Il nostro intento non è cambiato rispetto a quello che è stato ribadito negli ultimi dieci anni dalla Giunta Borzi e siamo pronti a fare il possibile affinché non venga data nessuna autorizzazione per una nuova discarica”.

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome