Lago di Garda, giovane tenta gesto estremo: lo salva la Guardia Costiera

A seguito dei controlli di rito e delle cure del caso il 33enne è stato affidato ai famigliari

0

Tanta paura nella giornata di domenica 2 giugno nelle acque del lago di Garda, dove un uomo di 33 anni avrebbe tentato un gesto estremo.

Il tutto si è verificato nelle prime ore del pomeriggio, attorno alle ore 14:30. Le ragioni del gesto non sono ancora chiare. Il 33enne – probabilmente lasciato dalla ragazza – avrebbe tentato il suicidio o comunque di attirare l’attenzione di qualcuno tuffandosi nelle acque del Benaco dal porticciolo di Barbarano. Da lì avrebbe poi iniziato a nuotare in direzione dell’isola di Garda, incurante della lunga distanza da percorrere (circa 3 km).

Immediatamente è arrivata una chiamata al 112 che segnalava il 33enne in stato di pericolo. Sul posto è quindi intervenuto un mezzo della Guardia Costiera che ha recuperato l’uomo, dopo che lo stesso aveva già percorso 800 metri. A seguito dei controlli di rito e delle cure del caso il 33enne è stato affidato ai famigliari.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome