Inventa una rapina per fare un regalo all’amante: nei guai barista 39enne

L'uomo aveva speso 400 euro per regalare un cellulare alla sua amante e la denuncia era un modo per evitare le domande della moglie

0
Carabinieri
Carabinieri, foto generica

E’ una storia davvero singolare quella arrivata nelle scorse ore da Cremona e raccontata dal quotidiano La Provincia, diretto da Marco Bencivenga. Un barista di 39 anni di origine cinese, infatti, è finito nei guai con l’accusa di simulazione di reato. Ma in casa per lui i problemi potrebbero essere ancora maggiori…

L’uomo, infatti, aveva denunciato ai carabinieri di essere stato rapinato da tre uomini armati dopo la chiusura del suo bar. Peccato che dalle indagini e dalle immagini di videosorveglianza non sia emerso nulla di compatibile con la sua versione iniziale. E ben presto si è arrivati alla verità. L’uomo aveva usato i soldi per regalare un cellulare nuovo alla sua amante e la denuncia era soltanto un modo per evitare le domande della moglie.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome