Giallo di Prevalle, ancora senza nome la vittima trovata nel canale

Si fa sempre più concreta l'ipotesi che si sia trattato di un gesto estremo, ma non si esclude una caduta accidentale mentre pare esser stata scartato l'omicidio

1

Resta ancora senza nome la donna il cui corpo è stato trovato giovedì a Prevalle, in un canale che scorre vicino al fiume Chiese.

Mentre si attendono i risultati dell’esame autoptico disposto dalla procura di Brescia (anche se pare chiaro che la donna sia morta per annegamento), i carabinieri stanno infatti indagando per risalire alle generalità della vittima.

Intanto si fa sempre più concreta l’ipotesi che si sia trattato di un gesto estremo, ma non si esclude una caduta accidentale mentre pare esser stata scartato l’omicidio.

Secondo quanto riportano fonti locali, pare che il corpo – avvistato da un addetto della centrale idroelettrica – sia stato trasportato a valle dalla corrente del canale, finendo in una vasca della centrale, bloccato da una grata.

La vittima sembra avere circa 30 anni e tratti orientali. Al momento non vi sono corrispondenze con persone scomparse. Chiunque avesse informazioni utili è pregato di contattare i carabinieri di Brescia.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome