Manerbio, al via i lavori per far crescere l’ospedale: cantiere aperto fino al 2020

Un sopralzo del corpo di fabbrica della struttura ospedaliera verrà realizzato grazie al finanziamento di 4,6 milioni di Regione Lombardia

0
Ospedale di Manerbio
Ospedale di Manerbio

Sono iniziati ieri, lunedì 17 giugno, i al Presidio Ospedaliero di Manerbio di Garda per il rialzo di due piani del corpo di fabbrica perpendicolare all’ala ovest che permetterà di collocare in aree omogenee servizi e unità operative complementari fra loro che, per tipologia di attività, lavorano in sinergia.

Al primo piano verranno collocati i nuovi locali dell’Unità Terapia Intensiva Coronarica e la Sala di Elettrofisiologia in diretto collegamento con il reparto di Cardiologia, che verrà trasferito nell’ala ovest del fabbricato esistente.

Al secondo piano verrà disposta la Patologia Neonatale e le degenze pediatriche di età inferiore all’anno attualmente ubicate nel vecchio Ospedale. I restanti ricoveri della Pediatria verranno trasferiti nell’ala ovest con un collegamento diretto con Blocco Parto, Nido e Ostetricia-Ginecologia creando così un’area multiservizio dedicata all’area materno-infantile.

Verranno inoltre adeguati gli impianti di tutte le aree trasferite.

L’azienda aggiudicataria dell’appalto, espletato tramite procedura aperta di affidamento, è Notarimpresa Spa di Novara. I lavori si concluderanno ad ottobre 2020.

“Grazie a questo nuovo finanziamento regionale di 4,6 milioni di euro che attesta la forte attenzione di Regione Lombardia verso ASST del Garda – dichiara il Direttore Generale – abbiamo avviato un nuovo cantiere che porterà un ulteriore ampliamento dell’, punto nodale per i cittadini della bassa bresciana ma anche delle province contigue. La futura collocazione delle attività di Cardiologia e di Pediatria, in locali collegati tra loro, offrirà un maggiore comfort ai pazienti, ai loro accompagnatori ed una migliore facilità nell’erogazione dei servizi.” fluidità

In una prima fase dei lavori (della durata di circa 6 mesi) le attività del reparto di Ortopedia, sito attualmente al primo piano, verranno trasferite al terzo piano in modo da evitare che il cantiere arrechi disturbo ai pazienti e interferisca con le attività sanitarie.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome