Cocaina, coltello e pistola: arrestato un 37enne albanese a Brescia

L'uomo risiedeva in città con moglie e figlio, ma aveva preso come base per i suoi traffici illeciti un'appartamento a San Bartolomeo

0
Polizia locale
Polizia locale

Era in Italia con visto da turista. Spacciava coca. Era pregiudicato. E aveva una pistola con proiettili “blindati”. Per queste ragioni, nelle scorse ore, un 37enne di origine albanese è stato arrestato dalla Polizia locale al termine di una brillante operazione.

L’uomo, secondo quanto appurato dagli agenti, sceglieva come piazze di spaccio gli esterni di alcuni noti locali bresciani. La Locale, il 20 giugno, è riuscita a coglierlo sul fatto, mentre cedeva una dose a un cliente. Nelle sue disponibilità sono stati trovati un coltello, un piccolo quantitativo di coca e 560 euro in contanti. Ma non solo.

L’uomo risiedeva in città con moglie e figlio, ma aveva preso come base per i suoi traffici illeciti un’appartamento a San Bartolomeo. Qui sono spuntati 80 grammi di coca e una pistola semiautomatica Beretta caricata con 11 proiettili calibro 9×21 “blindati” intestata a un mantovano che non ne aveva mai denunciato la scomparsa.

Lo spacciatore, dunque, è finito in carcere in attesa del processo.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome