EticaFestival: il 25 luglio alle Torbiere in scena bellezza e ambiente

Aprirà la rassegna Bellezza crea bellezza un incontro dedicato a Bellezza&ambiente: giovedì 25 luglio, alle ore 20,30, la Riserva naturale delle Torbiere del Sebino a Iseo

1
Le torbiere di Iseo, foto da Wikipedia
Le torbiere del Sebino, foto da Wikipedia

Aprirà la rassegna Bellezza crea bellezza un incontro dedicato a Bellezza&ambiente: giovedì 25 luglio, alle ore 20,30, la Riserva naturale delle Torbiere del Sebino a Iseo, simbolo di salvaguardia della biodiversità, ospiterà un architetto, Stefano Boeri, che ha fatto proprio della sostenibilità ambientale l’obiettivo della sua ricerca innovativa.

La Riserva naturale delle Torbiere del Sebino, dichiarata zona umida di importanza internazionale, zona speciale di conservazione e zona di protezione speciale, è un’area prioritaria per la conservazione della biodiversità nella Pianura Padana lombarda. Questo si deve alla varietà di habitat e di specie acquatico-palustri pregiate: qui nidificano o svernano diverse specie migratorie rare o a rischio di estinzione in Italia.

Si tratta di un vero e proprio ecomuseo all’aria aperta, un posto dove, grazie all’impegno della Riserva e di molti volontari, è stata preservata la bellezza di un luogo unico, dove è possibile passeggiare nella natura e godere della sua varietà e complessità.

Questa splendida cornice naturale ospiterà giovedì 25 luglio Stefano Boeri, architetto di fama internazionale, professore ordinario di Progettazione Urbanistica al Politecnico di Milano e ‘guest professor’ in varie università, tra le quali Harvard GSD, Strelka/Mosca, Ecole Politecnique de Losanne e Berlage Institute, fondatore di Multiplicity, agenzia dedicata allo studio delle trasformazioni delle città osservate da angolature disciplinari diverse e invitata a presentare le sue ricerche in numerose esposizioni internazionali.

Il suo progetto del Bosco Verticale di Milano, vincitore del premio International Highrise Award 2014, e i progetti delle due Città Foresta in Cina, nascono proprio dalla necessità di mettere in atto delle strategie di sostenibilità ambientale e di protezione della biodiversità, anche in ambito urbano. Per un’architettura che sappia integrare l’elemento umano e quello naturale, implementando la biodiversità delle specie viventi, creando un sistema di spazi vitali per flora e fauna.

La Riserva può ospitare un massimo di 200 persone per rispetto dell’ambiente protetto.

Il bosco verticale. L’insostituibile valore della biodiversità

L’architetto Stefano Boeri alla Riserva naturale delle Torbiere del Sebino, Iseo

Centro Accoglienza Visitatori, via per Rovato (davanti al campo sportivo)

giovedì 25 luglio 2019, ore 20.30

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome