Bagnolo, affidati i lavori per sistemare il palazzetto dello sport

Il costo di partenza dell’intervento è stato fissato in 416.744,20 euro che, dopo il ribasso presentato dalla ditta vincitrice, è diventato di 305.713,36 euro

0
Il sindaco di Bagnolo Cristina Almici
Il sindaco di Bagnolo Cristina Almici

L’Amministrazione Comunale di Bagnolo Mella ha aggiudicato definitivamente i lavori per la risistemazione del palazzetto dello sport di via Lizzere alla E.S.CO. Fiat Lux srl di Venafro (Isernia) che ha vinto la procedura con un’offerta a ribasso del 26,777%. Il costo di partenza dell’intervento è stato fissato in 416.744,20 euro che, dopo il ribasso presentato dalla ditta vincitrice, è diventato di 305.713,36 euro. Cifre alle quali bisogna ancora aggiungere l’iva e che il Comune bagnolese conta di pagare anche grazie al contributo regionale a fondo perduto di 150.000 euro e ai circa 90.000 euro che sono stati richiesti al GSE (Gestore Servizio Elettrico) quale contributo per conto termico. Casistica, quest’ultima, nella quale rientra in modo specifico l’intervento che verrà eseguito sul palazzetto dello sport di Bagnolo e che, quindi, ha spinto l’Amministrazione guidata dal sindaco a presentare la richiesta che è già stata accolta e verrà evasa a breve. La somma che rimane per pagare l’intera opera, valutata nel suo complesso sui 700.000 euro (comprendendo quindi progettazione, direzioni lavori, iva e tutto il resto), sarà a carico del Comune di Bagnolo, che ha deciso di farvi fronte richiedendo un mutuo a tasso zero di 400.000 euro. Per quel che riguarda la procedura di aggiudicazione, sono stati invitati quindici operatori economici (cinque dei quali della Lombardia, due a testa della Toscana, del Veneto e dell’Abruzzo e uno della Campania, della Calabria, della Puglia e del Molise). Tra questi hanno partecipato in sei e il miglior ribasso percentuale è stato quello offerto dalla E.S.CO. Fiat Lux, che con il 26.777% ha preceduto i brianzoli della Si.Ge.Co e i bergamaschi della Edil S. Alberto che si sono fermati rispettivamente al 24,76 e al 21%. I lavori per la riqualificazione dell’impianto che rappresenta il punto di riferimento per l’intero movimento sportivo bagnolese riguarderanno innanzitutto il rifacimento del pavimento a legno, che è stato rifatto oltre vent’anni fa e deve “subire” lo stress imposto dalle diverse discipline che vengono praticate. Questo comporterà anche un intervento per risistemare il campo e l’utilizzo per lo stesso di un apposito legno elasticizzato che coprirà i circa 900 metri quadrati che coprono l’intero terreno di gioco. Inoltre il rimpianto di riscaldamento esistente, ormai un po’ datato, verrà integrato da un nuovo sistema a pavimento, più economico ed efficiente. Verranno sistemati i servizi e gli spogliatoi, saranno riqualificate le docce e verranno installati all’esterno nuovi serramenti che permetteranno maggiore sicurezza in un impianto che in passato è già stato oggetto di atti vandalici. Tra gli obiettivi dell’intervento ormai ai nastri di partenza anche una sistemazione della zona bar e la realizzazione all’esterno di un porticato, destinato ad accogliere gli atleti e il pubblico con maggiore comodità in caso di maltempo. Tutto questo per un intervento sicuramente rilevante, che l’Amministrazione Comunale bagnolese cercherà di condurre a termine nel minori tempo possibile, puntando a poter riavere a completa disposizione l’impianto di via Lizzere entro la fine di ottobre. In questo senso il Comune ha dato il via alle verifiche dei requisiti della ditta vincitrice (ci sono a disposizione al massimo 35 giorni). Al termine di questo ulteriore esame si procederà alla firma del contratto e la ditta incaricata avrà a sua volta a disposizione 75 giorni di tempo per completare l’intervento. Una volta completato l’intervento l’Amministrazione Comunale bagnolese dovrà prendere anche la decisione in merito alla gestione dell’impianto che è stato costruito tra il 1979 e l’80. Negli ultimi anni la formula utilizzata è stata quella di una custodia-gestione del bar assegnata ad una società del territorio (l’Olympia).

Una strada che potrebbe anche venire proseguita dal Comune guidato dal sindaco Cristina Almici che, comunque, sottolinea l’importanza e l’urgenza dell’intervento che si dovrà concludere entro ottobre: “I palazzetto di via Lizzere – – è la sintesi del primo cittadino bagnolese – è un punto di riferimento fondamentale per gli sportivi di Bagnolo e per le società del territorio. Dalla pallavolo alla pallacanestro, passando attraverso il pattinaggio, le arti marziali e le diverse manifestazioni che di volta in volta vengono organizzate al suo interno, l’impianto è sempre “popolato”. Proprio per questo è importante un intervento che lo riporti alla piena efficienza e ci permetta anche di utilizzarlo evitando sprechi e riducendo al massimo i costi. Entro un mese dovrebbero partire i lavori e noi guardiamo già con grande attesa al momento nel quale potremo riconsegnare il palazzetto alle società bagnolesi, che nel frattempo potranno fare affidamento sugli altri impianti del nostro territorio, per la loro consueta attività. Un’attività che potrà riprendere in una cornice veramente confortevole ed efficiente, all’insegna della massima sicurezza”.

(fonte: Comunicato stampa amministrazione comunale)

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome