Mottinelli (Pd) contro il governo: Tav strategica per Brescia, governo incapace

L'ex presidente del Broletto punta il dito contro “lo stallo che si è creato e che sta dividendo la Lega e il Movimento 5 Stelle per quanto concerne la linea ad alta velocità"

0
Pier Luigi Mottinelli
Pier Luigi Mottinelli

, Responsabile per le Tematiche Europee nella Segreteria Regionale del PD e Presidente dell’Associazione Comunicare Europa, interviene in merito alla , definendola “un’opera strategica per Brescia, per l’Italia e per l’Europa”.

“Lo stallo che si è creato e che sta dividendo la Lega e il Movimento 5 Stelle per quanto concerne la linea ad alta velocità – ha dichiarato Mottinelli – conferma l’incapacità del Governo di vedere l’impatto favorevole che avrebbe quest’opera sull’economia italiana ed europea”.

Mottinelli, nel sottolineare che il valore delle merci è strettamente proporzionale alla velocità attraverso la quale arrivano sul mercato, ricorda che con la TAV si collega l’Italia al resto dell’Europa, aprendo importanti opportunità di sviluppo.

“Mi pare illogico mettere ancora in discussione la TAV quando i lavori nelle varie tratte, anche italiane, sono partiti da tempo. Evidentemente, ai banchi del Governo, siede qualcuno che mira alla decrescita del nostro Paese, senza tenere conto delle ricadute positive che la TAV avrebbe sul mondo delle imprese e dell’occupazione”.

“Da Presidente di Provincia – concludeMottinelli – mi sono sempre confrontato con i territori interessati dal passaggio della TAV, ho dialogato con sindaci, associazioni, comitati. Abbiamo lavorato per azzerare le cave di prestito e ridurre al minimo l’impatto ambientale, preservando le coltivazioni di vitigno Lugana. E’ assurdo che il Governo non tenga conto della volontà dei territori, a partire dai Comuni per arrivare alle Regioni. Mi auguro che si possa uscire presto da questo stallo e dare il via a opere strategiche per lo sviluppo di tutto il nord Italia, senza dimenticare l’opportunità di accedere a co-finanziamenti europei in grado di ridurre l’impegno finanziario italiano”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome