Montirone e Poncarale tornano a essere collegati: riecco il cavalcavia sulla A21

Nell'occasione è stata anche deposta una corona di fiori per ricordare le vittime

1
Cavalcavia A21 - foto di Nicola Laffranchi
Cavalcavia A21 - foto di Nicola Laffranchi

I paesi di Montirone e Poncarale tornano a essere collegati dopo un anno e otto mesi. E’ stato infatti aperto questa mattina (ore 4:06) il cavalcavia che in passato permetteva di passare da un paese all’altro e che era stato chiuso dopo gli ingenti danni riportati in seguito al tragico incidente stradale, verificatosi il 2 gennaio 2018, nel quale persero la vita 6 persone.

La cerimonia di riconsegna dell’infrastruttura si è tenuta questa mattina alle ore 9. Nell’occasione è stata anche deposta una corona di fiori per ricordare le vittime. Il nuovo ponte ha anche ricevuto la benedizione.

Cavalcavia A21 - foto di Nicola Laffranchi
Cavalcavia , il taglio del nastro – foto di Nicola Laffranchi 
Cavalcavia A21 - foto di Nicola Laffranchi
Cavalcavia A21, l’omaggio floreale per ricordare le vittime – foto di Nicola Laffranchi

Presenti all’inaugurazione il presidente della Provincia di Brescia, Samuele Alghisi, il consigliere provinciale con delega ai lavori pubblici, Antonio Bazzani, i sindaci dei due paesi, le autorità civili e militari oltre a numerosi altri primi cittadini.

Il sovrappasso è lungo circa 53 metri e largo 15 metri. E’ stato realizzato in travi di acciaio secondo le più attuali normative antisismiche e strutturali. I tempi per la realizzazione e l’apertura sono stati ridotti grazie al fruttuoso rapporto tra MIT (Ministero delle Infrastrutture), autorità locali, Autovia Padana e Itinera. La fine dei lavori era infatti prevista per marzo 2020.

Cavalcavia A21 - foto di Nicola Laffranchi
Cavalcavia A21 – foto di Nicola Laffranchi

Il ponte era stato abbattuto e uno nuovo era stato installato nella seconda metà del luglio di questo anno. Dopo circa un mese di collaudi e verifiche è arrivato il via libera definitivo. Una bella notizia per gli abitanti dei due paesi e per le numerose aziende e attività presenti in zona anche se la maggior parte di queste ha avuto serie difficoltà e risentimenti.

A giovare della riapertura del cavalcavia sono anche i paesi limitrofi, visto che parte del traffico torna ad avere una nuova strada da ripercorrere.

 

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome