Beccato con la cocaina in bocca, 23enne si difende: la vendo per pagare la vacanza

Il giovane era stato fermato ad un consueto posto di blocco a Flero dai carabinieri di Bagnolo Mella

0
carabinieri - Ph Fotolive Filippo Venezia
carabinieri - Ph Fotolive Filippo Venezia

È stato arrestato e accompagnato alla frontiera per essere rimandato in patria il 23enne albanese che martedì è stato beccato dai con sette dosi di in bocca.

Il giovane era stato fermato ad un consueto posto di blocco a Flero: avvicinato dai carabinieri di Bagnolo Mella, il 23enne ha mostrato i propri documenti, senza proferir parola.

Alle domande dei militari il ragazzo rispondeva a gesti. I carabinieri hanno verificato i documenti del giovane, regolare in Italia ma con alle spalle qualche precedente connesso all’uso di . Seppur tutto in regola, qualcosa non convinceva i carabinieri.

Ad un tratto il ragazzo ha aperto la bocca e ha estratto le dosi di cocaina, spiegando di essere intenzionato a venderle per potersi pagare le vacanze in Italia. Per lui sono quindi scattate le manette e il rimpatrio.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome