Desenzano: per ore lo credono annegato, ma era al bar a bere

L'allarme è partito alle 13 e alle 15 sono iniziate le ricerche, con Vigili del fuoco, sommozzatori, carabinieri, polizia e croce rossa

0
Carabinieri in azione, foto generica
Carabinieri in azione, foto generica

Singolare vicenda (a lieto fine) nella giornata di domenica a Desenzano. Nella zona di Desenzanino, infatti – secondo quanto raccconta l’edizione odierna di Bresciaoggi – è scattato l’allarme per un uomo che si credeva scomparso nelle acque del lago di Garda. Invece si trovava semplicemente al bar.

Protagonista della vicenda è un camionista 38enne di origine lituana. Prima di mezzogiorno, l’uomo ha incontrato un connazionale in paese: insieme hanno deciso di arrivare fino al lungolago. Lì, però, l’amico si è allontanato per qualche minuto e, al suo ritorno, ha trovato gli effetti del 38enne in spiaggia, ma nessun’altra traccia di lui.

L’allarme è partito alle 13 e alle 15 sono iniziate le ricerche, con , sommozzatori, , e croce rossa. Un gran dispiegamento di forze. Ma situazione si è risolta da sola alle 16.30, quando il camionista è comparso, passeggiando beatamente, in spiaggia: ha raccontato di essersi recato in un bar e di aver bevuto qualche bicchiere. Forse di troppo.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome