Madre e figlia usuraie: sequestrati 5 milioni, sigilli a immobili anche nel Bresciano

La 73enne e la figlia 43enne erano finite nel mirino della Guardia di Finanza nel 2015, quando i militari avevano messo sotto la lente i prestiti effettuati dalle due a diversi imprenditori

0
Soldi recuperati, foto generica
Soldi recuperati, foto generica

E’ di quasi 5 milioni di euro il valore dei beni, tra denaro, gioielli e immobili, sequestrati a due donne residenti nella provincia di Verona. La 73enne e la figlia 43enne erano finite nel mirino della Guardia di Finanza nel 2015, quando i militari avevano messo sotto la lente i prestiti effettuati dalle due a diversi imprenditori veneti con tassi ben oltre il limite di legge (in un caso sarebbero arrivati anche al 1000 per cento).

Dopo quattro anni sono scattati i sequestri definitivi: appartamenti, magazzini e garage dislocati in diverse province venete, a Napoli e anche in provincia di Brescia. Beni a cui si aggiungono due società (un’impresa edile e un’immobiliare) un’autovettura, 50mila euro in contanti e una polizza assicurativa del valore di oltre un milione di euro.

E’ di ieri la notizia dell’arresto di un imprenditore usuraio a Bergamo.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome