Mette due granate sul tetto come ornamento, arrivano gli artificieri

Il proprietario dell'abitazione, un operaio 56enne di Ceto, non ha saputo fornire molte informazioni sulle origini dei due ordigni

0

Ad accorgersi del singolare ornamento sono stati proprio i carabinieri, che nel corso di un servizio di perlustrazione del territorio, non hanno potuto non notare le due granate d’artiglieria poste su un tetto.

Il proprietario dell’abitazione, un operaio 56enne di Ceto, non ha saputo fornire molte informazioni sulle origini dei due ordigni lunghi circa 70 centimetri che aveva deciso di posizionare sul tetto della casa come ornamento.

A quel punto i carabinieri di Breno e di Ceto si sono attivati per recuperare le due granate: sul posto sono intervenuti gli artificieri del Genio Guastatori dell’Esercito di Cremona che hanno accertato che si trattava effettivamente di due granate d’artiglieria Nato degli anni ’70, prodotte in Inghilterra e utilizzate dai militari per le esercitazioni con i cannoni.

Gli artificieri hanno inoltre potuto appurare che i due ordigni erano inerti.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome